Il reato di omicidio stradale: finalmente è legge

Un  risultato importante, per cui mi sono battuta a lungo. Avevo reagito con rabbia, non accettando lo stop che la Camera aveva dato all’approvazione del “reato di omicidio stradale”. Ma il governo e la maggioranza hanno mantenuto le promesse. L’Omicidio stradale oggi è legge.

In sintesi: da due a sette anni di reclusione per chiunque causi la morte di una persona come conseguenza della violazione delle norme stradali e il carcere da otto a dodici anni per omicidio colposo commesso da un conducente in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe. Punito con reclusione da 3 mesi a un anno nel caso di lesioni stradali gravi e con reclusione da un anno a tre anni nel caso di lesioni gravissime. Sospensione della patente fino a 20 anni per i casi più gravi.

La buona politica ha scritto una bella pagina della nostra storia.

Ha dato un valore a tutte quelle famiglie che hanno avuto vite spezzate da comportamenti criminali, dando loro la risposta che da anni aspettavano. Questa legge è per loro

2018-01-20T10:35:53+00:00 2 marzo 2016|In Parlamento, Nazionale, Sociale, welfare e diritti, Temi|